Sorbetto allo champagne

Sorbetto_allo_champagneSorbetto allo champagne
Tempo di preparazione: 20 minuti.
Tempo di cottura: 5 minuti.
Tempo di riposo in freezer: tre ore.

Ingredienti per 4 persone :

Mezza bottiglia di champagne brut -
Tre decilitri di acqua -
150 grammi di zucchero -
Il succo di un limone -
Un albume d'uovo -
50 grammi di zucchero a velo setacciato.

Preparazione :

Mettete in una casseruola lo zucchero con l'acqua e fatelo sciogliere a fuoco basso, rigirando in continuazione. Togliete il recipiente dal fuoco e lasciate raffreddare lo sciroppo così ottenuto.

Appena sarà freddo aggiungete due decilitri di champagne e il succo di limone. Mescolate bene, versate il composto, passandolo attraverso un colino fine, in due vaschette per il ghiaccio e ponetele nel freezer per circa tre ore.

Mettete intanto nella parte bassa del frigorifero una ciotola e quattro coppette (o flùtes) e lo champagne rimasto. Durante il riposo in freezer rigirate il composto ogni mezz'ora con un cucchiaio di legno per evitare che si formino i ghiaccioli.

Mescolate infine in una terrina l'albume con lo zucchero a velo e mettete la terrina a bagnomaria in una casseruola, posta sul fuoco, contenente acqua caldissima. Togliete quasi subito dal fuoco e sbattete con una frustina sino ad ottenere un composto piuttosto sodo.

Togliete la terrina dal bagnomaria e continuate a sbattere finché il composto sarà freddo. Quando il sorbetto sarà gelato versatelo a cucchiaiate nella ciotola tenuta in frigorifero e incorporatevi l'albume montato, quindi riempite per tre quarti le coppette ben fredde e servite immediatamente in tavola versandovi sopra un po' dello champagne tenuto in frigorifero.


Note - Consigli - Varianti :

Per sorbetti al vino, come il sorbetto allo champagne, si mette in tavola lo stesso vino adoperato nella preparazione. Lo stesso per i gelati al liquore. Si servirà dopo, eventualmente, un bicchierino di whisky, di brandy, di kirsch, di vodka, di Cherry Brandy, di Grand Marnier, di Chartreuse, e così via. Gelato al caffè, al cioccolato e all'arancia, se cadono alla voce dessert in un pranzo, escludono qualsiasi vino in chiusura.

Photo Gallery