Ravioli dolci

Dolci_Ravioli_dolciRavioli dolci
Tempo di preparazione: un'ora e mezzo.
Tempo di cottura: mezz'ora.

Ingredienti per 6 persone :

400 grammi di farina bianca -
400 grammi di burro -
150 grammi di midollo di bue -
150 grammi tra cedro e zucca canditi -
Due tuorli d'uovo -
Un'arancia -
Un cucchiaio di zucchero a velo -
Olio per friggere -
Sale -
Farina per la spianatoia.


Con un coltellino raschiate leggermente il midollo, eliminando tutte le eventuali schegge di ossa, poi tuffatelo in una ciotola contenente acqua ben calda.

Lavate l'arancia, asportate accuratamente solo la parte gialla della buccia, tagliate la frutta candita a pezzettini e mettete tutto nel mortaio; pestate a lungo in modo da ottenere un composto quasi cremoso. Versate il composto in una terrina, scolate il midollo e incorporatelo al resto con il cucchiaio di legno.

Ponete la farina a fontana sulla spianatoia, mettete al centro due tuorli d'uovo e impastate aggiungendo tanta acqua tiepida, leggermente salata, quanto basta per ottenere una pasta omogenea e morbida.

Lavoratela per qualche minuto con le mani, quindi stendetela con il matterello sulla spianatoia leggermente infarinata, in modo da ottenere una sfoglia dello spessore di circa un centimetro.

Fate sciogliere il burro a calore moderato in un tegamino e con la pennellessa imburrate abbondantemente tutta la superficie della pasta, quindi piegatela in quattro, ristendetela di nuovo con il matterello, ungetela nuovamente di burro fuso, ripiegatela con cura e continuate così a imburrare fino ad esaurimento di tutto il burro, per sei volte.

Solo allora stenderete la pasta in una sfoglia alta circa due millimetri. Distribuite il composto a mucchietti regolari, distanziati tra loro circa sei centimetri, su metà della pasta; copritela con l'altra metà, premendo con la punta delle dita intorno ad ogni mucchietto.

Con il tagliapasta tagliate tanti ravioli rotondi che premerete tutto intorno ai bordi, in modo che non fuoriesca il ripieno durante la cottura. Mettete nella padella abbondante olio, ponetela sul fuoco e quando l'olio sarà ben caldo, ma non bollente, immergetevi i ravioli e fateli dorare da entrambe le parti.

A cottura ultimata estraeteli con la paletta forata, scolateli e passateli su un foglio di carta assorbente. Disponeteli sul piatto di portata, spolverizzateli con lo zucchero a velo e serviteli subito.


Note - Consigli - Varianti :

Spessissime volte avrete sentito dire, e tutti i medici sono concordi in questo, che non è consigliabile utilizzare una seconda volta l'olio già adoperato per un fritto, perché dannoso. Come sarà successo a molti di voi, anch'io mi sono ribellata al pensiero di dover buttare dell'olio che mi sembrava ancora perfettamente usabile.

Decisa a vederci chiaro, mi sono rivolta al un famosissimo biologo il quale mi ha spiegato che nella cottura gli oli si trasformano e, se bruciano, formano la velenosa acroleina. In questo modo, se riutilizzati sono dannosi.

Photo Gallery