Fritto di semolino dolce

Fritto_di_semolinoFritto di semolino dolce
Tempo di preparazione: mezz'ora.
Tempo di cottura: mezz'ora.

Ingredienti per 4 persone :

150 grammi di semolino a grana fine -
40 grammi di burro a pezzetti -
30 grammi di zucchero semolato -
Due uova -
La scorza di un limone grattugiata -
Mezzo litro di latte -
Pane grattugiato -
Abbondante olio di semi per friggere -
Sale.


Versate in una casseruola il latte, unite un pizzico di sale, lo zucchero e la scorza di limone grattugiata. Ponete sul fuoco, portate a ebollizione e versatevi lentamente, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, il semolino.

Senza smettere di mescolare lasciatelo cuocere a fuoco medio per dieci minuti. Togliete il recipiente dal fuoco, incorporate al semolino 30 grammi circa di burro ed un uovo intero.

Rigirate con cura e quando gli ingredienti saranno bene amalgamati rimettete il recipiente sul fuoco e senza smettere di mescolare lasciatevelo per cinque minuti. Ungete con il burro rimasto un largo vassoio, versatevi il semolino e livellatelo con la spatola (inumidita in acqua fredda), in modo da ottenere uno spessore di circa due centimetri; lasciatelo raffreddare.

Una volta freddo, tagliate il semolino a rombi o a quadrati. Sbattete in un piatto fondo l'uovo rimasto e versate in un altro piatto del pane grattugiato. Immergete i pezzetti di semolino prima nell'uovo, poi passateli nel pane, premendo leggermente col palmo della mano affinché aderisca bene.

A lavoro ultimato ponete sul fuoco la padella dei fitti con abbondante olio; quando sarà ben caldo fatevi friggere i pezzi di semolino, fino a quando saranno ben dorati da ambo le parti.

Toglieteli con la paletta, passateli nella carta assorbente, disponeteli su un piatto di portata e serviteli ben caldi.


Note - Consigli - Varianti :

Olio. Con l'olio, il fritto riesce di colore dorato, brillante, inoltre l'olio sopporta molto bene il forte calore senza bruciarsi.

Date la preferenza all'olio di semi (meglio se di arachide o di mais): costa meno di quello di oliva e il fritto riesce più croccante anche se meno dorato, inoltre l'olio di semi emana friggendo un odore meno penetrante di quello d'oliva.

Qualsiasi grasso abbiate usato, a friggitura ultimata lasciate che perda il forte calore, poi filtratelo sempre facendolo passare da un colino molto fitto e che tenete sempre per questo uso; se rimangono nell'olio delle briciole si bruciano, fanno bruciare il grasso che, in questo caso, è da buttare.

Le briciole inoltre si attaccano inevitabilmente a quanto sta friggendo con risultati che potete benissimo immaginare.

Photo Gallery