Charlotte di mele

Charlotte_di_meleCharlotte di mele
Tempo di preparazione: un'ora.
Tempo di cottura: 35 minuti.

Ingredienti per 4 persone :

300 grammi di savoiardi o di biscotti di Novara -
5 mele renette -
60 grammi di burro -
Mezzo bicchiere di latte -
Un bicchierino di brandy -
Due cucchiai di zucchero in polvere -
Una bustina di vanillina -
Una presa di cannella in polvere -
Un pochino di scorza di limone grattugiata -
Tre cucchiai di marmellata di albicocche -
Poco burro per lo stampo.


Sbucciate e affettate le mele, fatele cuocere in una casseruola con 30 grammi di burro, mezzo bicchierino di brandy, lo zucchero in polvere, la scorza di limone, la vanillina e la cannella, fino a che raggiungeranno la consistenza di una purea.

Quando saranno cotte levatele dal fuoco e unitevi la marmellata di albicocche. Spruzzate i savoiardi con poco latte e il restante brandy. Imburrate uno stampo per charlotte del diametro di circa 16 centimetri e copritene il fondo e le pareti con i savoiardi.

Versatevi il composto di mele in modo da riempire lo stampo. Ricoprite con i biscotti rimasti, sbriciolati, e con burro fuso. Fate cuocere in forno a calore moderato (180 °C) per 35 minuti.

Prima di capovolgere la charlotte nel piatto di servizio, aspettate che diminuisca di volume, a temperatura ambiente, assestandosi. Servite tiepido.


Note - Consigli - Varianti :

I dolci. Secondo una teoria esposta da Brillat-Savarin nel suo libro La fisiologia del gusto, i sapori fondamentali che consentono di classificare le vivande sarebbero quattro: il dolce, l'amaro, il salato e l'acido.

Per molti secoli, in pratica fino alla metà del Settecento, il sapore dolce venne considerato, in cucina, sullo stesso piano degli altri tre: molti piatti si preparavano in versione dolce oppure salata, come testimoniano ancora certe ricette come quelle delle preparazioni in agrodolce.

Photo Gallery