Beignets fritti all'arancia

Beignets all'aranciaBeignets fritti all'arancia
Tempo di preparazione: un'ora (più due ore di riposo).
Tempo di marinatura: due ore.
Tempo di cottura: 20 minuti.

Ingredienti Dosi per circa 30 beignets:

Per la pastella:
150 grammi di farina bianca -
Due cucchiai di olio d'oliva-
Due bicchieri d'acqua -
Due albumi d'uovo -
Un pizzico di sale.

Per il ripieno:
Tre arance molto grosse - Due bicchierini di liquore al mandarinetto - 100 grammi di zucchero.

Per la salsa:
Tre tuorli d'uovo - Un cucchiaio colmo di farina - 100 grammi di zucchero - Due bicchieri di latte - Un pezzetto di scorza di limone - Un bicchierino di liquore al mandarinetto.

Per friggere: Olio di semi d'arachide.


Preparate la pastella mescolando la farina setacciata, l'olio, il sale e poco per volta l'acqua intiepidita e conservatela in luogo tiepido per circa due ore. Unite quindi i due albumi montati a neve ben soda.

Sbucciate e dividete a spicchi le arance liberandole dei semi. Sistemate gli spicchi in una terrina, cospargeteli di zucchero e di mandarinetto e lasciate marinare per due ore.

Preparate intanto la salsa: lavorate tre tuorli con lo zucchero e la farina, unite il latte bollente aromatizzato con la scorza di limone e un bicchierino di mandarinetto.

Ponete il tutto in un tegamino, sul fuoco bassissimo, a bagnomaria, e lasciate cuocere per sette-otto minuti, avendo cura di rigirare il composto senza farlo mai bollire. Tenete la salsa in caldo a bagnomaria.

Sgocciolate gli spicchi d'arancia, immergeteli uno alla volta nella pastella, friggeteli in abbondante olio di arachidi caldissimo e passateli poi nella carta assorbente.

Unite il liquido della marinata alla salsa calda, mescolate e versate sopra i beignets. Servite subito.


Note - Consigli - Varianti :

Farina, zucchero al velo e simili. Per setacciare la farina e altri ingredienti quasi impalpabili, è necessario usare un setaccio di seta a maglie finissime.

Non possedendo l'apposito attrezzo (e se la farina da setacciare è poca), si può usare un setaccino di metallo sempre a maglie molto fini. Si setaccia la farina per togliere eventuali residui di crusca, qualche «camola» e, se ci sono, dei grumi.

Lo stesso setaccio potrà essere usato per lo zucchero al velo allo scopo di togliere gli eventuali grumi che, se lasciati, potrebbero rovinare una crema (in una crema al burro, per esempio, ben difficilmente si sciolgono).

Per eseguire queste operazioni, mettete zucchero o farina nel setaccino e scuotetelo con delicatezza (se lo fate con molta energia zucchero e farina volano attorno) lasciandoli scendere su un foglio di carta.

Photo Gallery