Scaloppine al porto

Scaloppine_al_portoScaloppine al porto
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 15 minuti.

Ingredienti per 4 persone :

450 grammi di scaloppine di vitello tagliate dalla noce -
Un bicchierino di porto secco -
40 grammi di burro -
10 grammi di farina bianca -
Pepe - Sale.


Preparazione:

Battete leggermente col batticarne le scaloppine, pareggiatele con il coltello per renderle tutte uguali e infarinatele leggermente.

Mettete il burro in un largo tegame, fatelo spumeggiare a fuoco vivace e disponetevi le scaloppine. Lasciatele colorire da ambo le parti, quindi aggiungete sale e pepe.

Versatevi sopra il porto e fate ancora insaporire per qualche minuto. Disponete la carne su un piatto di portata precedentemente riscaldato, ricoprite con il fondo di cottura e servite le scaloppine ben calde.


Note - Consigli - Varianti :

Vitello e vitellone. La nostra legislazione prescrive un particolare bollo per le carni di vitello. Fanno parte di questa categoria gli animali mantenuti a dieta lattea il cui peso, comunque, non superi i 180 chili per le razze da latte e i 230 chili per quelle da carne.

La carne ha colorito rosa chiaro, consistenza cedevole, grana finissima e tessitura lassa; il grasso infiltrato nel tessuto muscolare può presentare la venatura e solo in casi eccezionali la marezzatura.
Se si acquista carne proveniente da un animale appena macellato, la qualità migliora, come per le altre carni, con una breve frollatura (due o tre giorni) nel frigorifero o nel freezer.

Gli economisti e i dietologi si trovano, da decenni, di fronte a una contraddizione: gli Italiani, quando si tratta di scegliere la carne, pretendono quella più costosa e meno nutriente, quale il vitello di latte.

Del vitello, poi si ricercano solo i tagli più pregiati, rifiutando o quasi il quarto anteriore (punta di petto, spalla). Tra le frattaglie sono impiegate specialmente lingua e testina.

Photo Gallery