Beccaccia arrostita

Beccaccia_arrostitaBeccaccia arrostita
Tempo di lavorazione e di cottura: 40 minuti circa

Ingredienti per 4 persone :

2 beccacce non molto grosse già frollate -
burro circa gr 100 -
4 sottili e larghe fette di lardo -
4 fette di pane possibilmente casereccio -
ottimo Cognac -
sale fine.


Preparazione:

Preparate le beccacce come detto più sopra ed avvolgetele nelle fette di lardo poi infilatele nello spiedo, badando che siano ben bilanciate, e cuocetele per circa venti minuti. In mancanza di spiedo fate soffriggere in un recipiente mezzo etto circa di burro, mettetevi le beccacce e infilatele nel forno già caldo (200° circa) lasciandovele per circa quindici-diciotto minuti.

In un modo o nell'altro mentre cuociono tagliate la crosta alle fette di pane e fatele friggere nel burro badando che riescano ben dorate all'esterno e morbide all'interno, poi accomodatele su un piatto da portata. Quando le beccacce sono cotte salatele, tagliatele a metà e tenetele in caldo vicino alla bocca del forno.

Fate rosolare in un tegamino circa trenta grammi di burro, unite gli intestini, salateli leggermente e lasciateli rosolare a fuoco basso cercando con una forchetta di spappolarli bene, quindi distribuiteli sulle fette di pane e su queste sistemate le mezze beccacce.

Versate nel recipiente che è servito per cuocere i volatili una cucchiaiata d'acqua bollente e tre di Cognac, ponete su fuoco moderato e mescolate bene in modo da far sciogliere quanto è rimasto attaccato sul fondo, versate il sugo ricavato, filtrandolo, sulle beccacce e servitele.


Note - Consigli - Varianti :

La beccaccia è un uccello di passo che arriva qui da noi nel tardo autunno. Le sue piume sono di color bruno, rossiccio, bigio e nero, ha un becco lungo, diritto e sottile. Dai buongustai è considerata la più apprezzata selvaggina.

Ha carni deliziose, nutrienti, succulenti e leggermente eccitanti, da consigliare solo a chi non ha problemi di digestione. Deve essere (è d'obbligo) fatta frollare sotto penna. Solo al momento di cucinarla va spennata e non va mai eviscerata.

Photo Gallery