Galletto dell'oste

Galletto dell'osteGALLETTO DELL'OSTE

INGREDIENTI:


I galletto del peso di circa kg. 1,500,
300 gr. di cipolline novelle pelate,
300 gr. di piselli sgusciati,
20 gr. di funghi porcini secchi,
100 gr. di pancetta affumicata,
100 gr. di burro,
I bottiglia di vino Barolo,
I bicchiere di spumante secco,
2 spicchi di aglio,
I carotina,
I costa di sedano,
2 foglie di salvia,
I foglia di alloro, farina, sale, pepe q.b.


PREPARAZIONE:

preparate il galletto per la cottura e tagliatelo a pezzi regolari, lasciate ammollare bene i funghi in acqua tiepida. Fate soffriggere la pancetta tagliata a dadini in 40 gr. di burro, unite le cipolline e fatele dorare leggermente.

Toglietele dal tegame, tenetele a parte e mettete nel tegame i pezzi del volatile in un solo strato. Rosolateli da ogni parte e quando saranno ben coloriti bagnateli con lo spumante e lasciatelo evaporare a fiamma vivace.

Salate e pepate, irrorate con il Barolo fino a coprire completamente la carne e unite l'alloro, e un trito preparato con la ca- rota, l'aglio e il sedano. Coprite il tegame con un foglio di carta d'alluminio e poi mettete il coperchio, cuocete per quasi un'ora senza mai aprire.

Mettete sul fuoco un pentolino con 30 gr. di burro, quando sarà dorato versatevi i piselli, i funghi scolati e ben strizzati e le cipolline. Mescolate bene, salate e pepate e portate a cottura a fuoco medio dopo aver bagnato con un poco di acqua o di brodo. Impastate il burro avanzato con un cucchiaio circa di farina bianca.

Scoperchiate il tegame col galletto, mescolate al suo intingolo le verdure e il burro preparato.
Servite dal recipiente.


CONSIGLIO: scegliete per questa ricetta un galletto non giovanissimo, con carne soda e asciutta.
Non è possibile stabilire esattamente il tempo di cottura perché varia a seconda dell'età dell'animale, dopo circa un'ora di cottura controllate punzecchiando il vostro galletto con i rebbi di una forchetta.

NOTA: i galletti (come le galline) vengono venduti ad un prezzo leggermente inferiore rispetto agli altri volatili perché hanno la carne più dura, vengono di solito usati per far brodo.
Realizzando questa interessante ricetta, che prevede una lunga cottura della carne immersa nel nobile Barolo, otterrete un piatto squisito, da servire anche per un pranzo importante.

VARIANTE: le verdure possono variare: potete eliminare i piselli, usare funghi freschi invece di funghi secchi, aggiungere delle carote a rondelle o delle patate a cubetti.
Sono invece d'obbligo le cipolline.

Photo Gallery