Arista dell'Artusi

Arista_dell_ArtusiArista dell'Artusi (Maiale)
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 50 minuti.

Ingredienti per 4 persone :

Un chilo di carne di maiale, tagliata dal quadrello, o carré -
Due spicchi di aglio, tagliati a filetti -
Due rametti di rosmarino -
Due chiodi di garofano -
Mezzo bicchiere di olio -
Sale - Pepe macinato grosso.

Preparazione:

Spuntate le ossa del pezzo di quadrello, poi steccate la carne con filetti di aglio, rametti di rosmarino e due chiodi di garofano; conditela con sale e abbondante pepe, macinato grosso.

Legatela con uno spago sottile, ponetela in una teglia ovale e conditela con un poco di olio d'oliva.
Passate il recipiente in forno caldo (180 °C), avendo cura di rigirare spesso l'arista, finché non sarà dorata in modo uniforme. Lasciatela raffreddare e, prima di servire, liberatela dello spago e affettatela.


Note - Consigli - Varianti :


È consigliabile abbondare sempre un poco nella dose di carne da cucinare, poiché solo usando un pezzo di carne di una certa misura potrete ottenere un risultato veramente soddisfacente.
Inoltre l'arista cotta può essere conservata benissimo per diversi giorni in frigorifero: servita riscaldata, dopo averla tagliata a fette sottili, è molto gustosa.

Maiale. L'origine dei maiali domestici è incerta. Probabilmente derivano da cinghiali asiatici od europei addomesticati in epoche remotissime. La carne suina deve essere di color rosa chiaro, liscia, di grana fine, venata e accompagnata da grasso bianco. I tagli principali sono la testa, i piedi, il prosciutto, la spalla, il filetto, il quadrello (dal quale i Toscani tagliano l'arista) e il petto. Si usa in cucina anche il « porcellino di latte», di sei-otto settimane, che pesa una decina di chili.

Photo Gallery