Anatra selvatica

anatraAnatra selvatica

Ingredienti per 4 :


1 germano reale di circa 1,300 kg.,
300 gr. di polpa di pomodoro,
150 gr. di polpa di olive nere,
50 gr. di pancetta,
I cucchiaiata di capperi salati,
2 falde di peperone sott'aceto,
I foglia di alloro,
I cipolla media,
I spicchio d'aglio,
1/2 bicchiere di aceto balsamico,
prezzemolo, olio, sale, pepe q.b.

Preparazione:

Spennate l'anatra, bruciacchiatela per togliere la peluria, pulitela accuratamente e lavatela ripetutamente. Immergetela per un paio di minuti in abbondante acqua in ebollizione, scolatela e tenetela sotto il getto dell'acqua fredda.

Asciugatela e tagliatela a pezzi regolari, tritate 50 gr. di polpa di olive, sgocciolate dall'aceto i peperoni e tagliateli a listerelle, tritate fine il prezzemolo con l'aglio e tagliate a dadini la pancetta. Mettete sul fuoco un tegame con quattro o cinque cucchiaiate di olio, la cipolla a fettine, la pancetta e il trito di prezzemolo e aglio,. lasciate soffriggere per qualche minuto, unite l'anatra e fate rosolare bene ogni pezzo spruzzandolo con un poco di aceto balsamico.

Quando questo sarĂ  tutto evaporato, gettate nel recipiente le olive tritate e quelle a pezzetti, i capperi dissalati, i peperoni e la polpa dei pomodori. Unite la foglia di alloro e insaporite con sale e pepe. Mescolate, incoperchiate e cuocete a fuoco lentissimo per un'ora e 45 minuti.

Rigirate ogni tanto i pezzi di anatra . Servite il volatile a pezzetti e accomodato a corona sul piatto, al centro mettete del riso pilaf e irrorate il lutto con l'intingolo.


Note - Consigli - Varianti :

Consigli: le anatre si puliscono come i polli, ma non dimenticatevi di togliere quelle due ghiandolette che si trovano sopra la coda. Soprattutto se il germano è un po' vecchiotto, non tralasciate di tuffarlo in acqua bollente per qualche minuto, come indicato dalla ricetta.

Note: in vendita si trovano sia le anatre domestiche che quelle selvatiche (germani), se ben preparate hanno tutte un'ottima carne. Si possono cucinare allo stesso modo.

Variante: alla fine della cottura mescolate all'intingolo un poco di scorza di limone grattugiata (solo la parte gialla).

Photo Gallery