Anatra all'arancia

Anatra_alla_aranciaAnatra all'arancia
Tempo di preparazione: due ore e mezzo.
Tempo di cottura: un'ora.

Ingredienti per 4 persone :

Un'anatra di circa un chilo e mezzo -
6 grosse arance -
Un quarto di litro di acqua in cui si sono fatti sciogliere
due dadi per brodo -
Due zollette di zucchero -
Un limone - Due cucchiai di ottimo aceto -
50 grammi di burro -
Sale.

Preparazione:

Fate rosolare l'anatra con metà del burro, caldo e spumeggiante, in una pirofila ovale dai bordi piuttosto alti. Appena sarà dorata in modo uniforme, cospargetela con poco sale e bagnatela con il brodo di dado e l'altra metà di burro, coprite il recipiente e ponetelo in forno lasciando brasare a calore moderato (175 °C).

A cottura ultimata, togliete l'anatra dalla pirofila tenendola in caldo, in una teglia, nel forno a temperatura bassa (70-80 °C). Sgrassate allora il fondo di cottura (togliendo con un cucchiaio la parte oleosa del sugo e lasciando quella scura), passatelo al setaccio fine e amalgamatelo al succo di due arance e alla buccia di un limone (solo la parte gialla) ridotta a listarelle sottili e fatta in precedenza sbollentare per tre minuti.

In un'altra piccola casseruola fate ora leggermente caramellare due zollette di zucchero (precedentemente soffregate sulla scorza di un'arancia) e sciogliete il caramello così ottenuto con l'aceto.

Rimescolate e amalgamate al fondo di cottura. Fate quindi scaldare questa salsa, badando che non raggiunga l'ebollizione.

Trinciate l'anatra tenuta in caldo, disponete i pezzi su un piatto di servizio caldo e ricopriteli con la salsa preparata. Decorate con gli spicchi delle rimanenti arance, spellate e private dei semi.


Note - Consigli - Varianti :

L'allevamento delle anatre domestiche, derivate dal germano, è antichissimo, e si effettua generalmente lungo i corsi d'acqua e nei luoghi paludosi. Lo sviluppo dell'anatra è assai rapido: in tre mesi raggiunge il peso commerciale e perciò questo tipo di allevamento è più redditizio di quello del pollo. Alcune razze, come la polesana e la francese di Rouen, forniscono esemplari che raggiungono i quattro chili.

Photo Gallery