2   / 2) Antipasti stranieri

Stuzzichini al formaggio
Ingredienti: 250 g di farina olio di semi (per friggere), 2 uova, sale e pepe, 250 g di pecorino fresco

Preparate una pasta liscia con la farina, un uovo e quanta acqua salata sia necessaria perché possiate ottenere un impasto di media consistenza. Manipolatelo a lungo; poi dividetelo a pezzi delle dimensioni di noci, che dovete appallottolare e, poi, schiacciare, in modo da ottenere tanti dischi sottili.

Deponete al centro di ciascun disco un cucchiaio di formaggio, grattugiato a scaglie e mescolato al secondo uovo, sbattuto con una punta di pepe. Ripiegate i dischi di pasta a mezzaluna; sigillate con forza i bordi e friggete i "banica" in abbondante olio di semi bollente.

Appena dorati, levateli dall'olio; asciugateli brevemente su carta assorbente e serviteli.


Tartine di ricotta
Ingredienti: 6 fette di pane nero, I cipolla bianca, 120 g di ricotta fresca, 2 cucchiaini di semi di cumino, 120 g di caprini, 1 cucchiaio di capperi, 40 g di burro, sale, pepe e paprica

Mescolate in una grossa ciotola la ricotta e il burro. Rimestate fin quando avrete ottenuta una crema finissima; quindi incorporatevi i caprini e la cipolla con i capperi, entrambi finemente tritati, un pizzico di sale e una punta di pepe.

Spalmate la crema sulle fette di pane e ritagliatele ciascuna in due o tre pezzi. Cospargete le tartine di semi di cumino, disponetele su di un largo piatto e servitele, spolverate moderatamente di paprica.


Torta di piccioni
Ingredienti: 400 g di farina, 1 bustina di zafferano, 2 cucchiai d'olio d'oliva, 1 cucchiaino (da caffè) di cannella in polvere, 2 piccioni, 60 g di burro 1 cucchiaio di zucchero, un mazzetto di prezzemolo, 120 g di mandorle, 2 grosse cipolle bianche, sale e pepe, 3 uova

Con la farina, l'olio e quanta acqua salata sia necessaria, preparate una pasta liscia e omogenea, di media consistenza. Lavoratela a lungo; poi mettetela a riposo per circa un'ora. Trascorso questo tempo, tornate a manipolarla a lungo, bagnandola, poco alla volta con acqua salata tiepida, fino a renderla elastica; quindi tornate a metterla a riposo ancora per un'ora.

Cuocete, intanto, i piccioni, puliti e spezzettati, in poca acqua con burro, cipolla e prezzemolo tritati, cannella, zafferano, zucchero, sale e pepe. Quando saranno teneri, levateli dal tegame, disossateli e spezzettate minutamente la carne. Poi addensate il fondo di cottura con le uova sbattute. Riprendete, a questo punto, la pasta; dividetela in quattro pezzi e spianateli molto sottilmente.

Ottenuti dei dischi sottili, sistemateli in teglia unta, disponendoli a strati sovrapposti, interpondo, tra uno strato e l'altro, un terzo della polpa di piccione, un terzo del fondo ristretto e un terzo delle mandorle tritate. Concludete la sistemazione con una sfoglia; spennellatela d'olio e passate il tutto in forno per circa 30 minuti.


Fagottini di carne e uova
Ingredienti: 1 confezione di pasta sfoglia surgelata, 200 g di polpa d'agnello, 6 uova, 1 cipolla, un mazzetto di prezzemolo, 1 albume, 1 limone, 400-500 g di olio di semi di arachidi, sale e pepe

Mentre la pasta sta scongelando, a parte, tritate la carne con la cipolla e il prezzemolo. Raccogliete il tutto in un tegame di medie dimensioni e fatelo cuocere, bagnandolo con mezzo bicchiere di acqua e spolverandolo con sale, pepe e buccia di limone grattugiata.

Spianata la pasta molto sottilmente, ritagliatevi sei quadrati di circa 12 cm di lato. Poggiate al centro di ciascun quadrato una cucchiaiata di carne cotta; poi aprite al centro della carne una cavità e collocatevi un uovo crudo: uno per quadrato di pasta. Ripiegate le quattro punte del quadrato verso l'interno e chiudete ogni "brik" come una busta, spennellando i bordi con dell'albume, prima di sovrapporli.

Friggete i fagottini, uno (o due) alla volta in abbondante olio di semi bollente. Poi, appena dorati, spruzzateli con succo di limone e serviteli.


Uova fritte farcite
Ingredienti: 100 g di farina, 6 uova, 100 g di polpa di granchio (o di gamberi) lessata, 100 g di carne di maiale cotta (tritata), 1 cucchiaio di salsa di soia (o brodo), I cucchiaio di prezzemolo tritato, I cucchiaino (da frutta) di zucchero, 200 g di polpa di cocco, 1 bicchiere di latte, 400-500 g d'olio di semi di soia, sale e pepe

Con la farina, un cucchiaio d'olio, un pizzico di sale e quanta acqua fredda sia necessaria, allestite una pastella morbida, da battere con cura e mettere a riposo per un paio di ore. Contemporaneamente tritate finemente la polpa di cocco e ammollatela nel latte bollente per circa 90 minuti.

Trascorso quasi del tutto questo tempo, a parte rassodate le uova; sgusciatele e tagliatele a metà, nel senso della lunghezza. Prelevate i tuorli (evitando di rompere gli albumi) e raccoglieteli in una fondina. Aggiungetevi la polpa di granchio (o di gamberi) e la carne di maiale tritate, il prezzemolo, lo zucchero, la salsa di soia (o altrettanto brodo ottenuto sciogliendo un pezzetto di dado nella metà dell'acqua jhe sarebbe stata necessaria), la polpa di cocco scolata e strizzata, un pizzico di sale e una punta di pepe.

Manipolate il miscuglio fino a renderlo omogeneo; quindi dividetelo in dodici porzioni e fatene delle palline, da adattare alla cavità degli albumi, pigiandole per dare alle preparazioni la forma di uova. Scaldato tutto l'olio in un tegame da fritture, friggetevi le finte uova, dopo averle calate e rigirate nella pastella.

Photo Gallery