1 / 2) Antipasti stranieri

Antipasto di castagne
Ingredienti: I dozzina di grossi marroni, 200 g di farina, arrostiti (caldarroste) 400 g di olio di semi di soia, 150 g di capellini (pasta), sale, I uovo

Con la metà della farina, l'uovo sbattuto, un pizzico di sale e qualche cucchiaiata d'acqua, allestite una pastella fluida e omogenea. Sbattetela con cura; poi mettetela a riposare per un paio di ore

Mondate, intanto, le caldarroste. Poi allargate sul piano di lavoro tutti i capellini; rotolatevi sopra un matterello (o una bottiglia) e frantumateli minutamente. A questo punto, mettete al fuoco tutto l'olio in un tegame da fritture e portatelo a ebollizione. Appena caldo (ma non fumante), prendendo una ad una le castagne, infarinatele moderatamente; poi immergetele nella pastella; rotolatele, quindi, nel trito di capellini, in modo che ne risultino tutte ben rivestite, e friggetele subito in olio bollente.

Quando le caldarroste saranno dorate, levatele dall'olio; asciugatele brevemente su carta assorbente; poi servitele (facoltativamente cosparse di zenzero finemente grattugiato, di paprica o di pepe).


Antipasto di ostriche,
Ingredienti: 2 dozzine di ostriche, 75 g di burro, 4 cucchiai di saké (o marsala), 50 g di zucchero, 4 cucchiai di salsa di soia, 1 limone, (o brodo di dado ristretto), sale.

Raccogliete in un pentolino il saké (o altrettanto vino marsala), lo zucchero e la salsa di soia (o altrettanto brodo ottenuto sciogliendo un pezzetto di dado nella metà dell' acqua che sarebbe stata necessaria). Fate sobbollire il tutto piano.

A parte, intanto, lavate le ostriche e apritele; prelevatene le parti molli e rosolatele nel burro, in una padella. Rivoltatele e salatele moderatamente (se credete, cospargetele di pepe); quindi bagnatele con il liquido ormai ristretto e fatele cuocere per cinque minuti, a gran fiamma.

Rimettete ciascun mollusco su mezza valva; distribuite nelle valve il sugo di cottura; guarnite con sottili spicchi di limone e servite.


Fagottini primavera
Ingredienti: 200 g di farina, 2 uova, 200 g di petti di pollo, 1 cipollina, 150 g di funghi freschi, I cucchiaio di salsa di soia (o brodo), 200 g di spinaci, un pezzetto di zenzero (radice), zucchero amido, 400-500 g di olio di semi, salsa di senape, I limone ,sale

Preparate una pastella liscia, ben lavorata, con la farina, le uova, un pizzico di sale e acqua q.b. (o birra). Mettetela a riposare per circa un'ora; quindi friggetela a cucchiaiate in padella antiaderente unta, allargandola per bene, in modo da ottenere delle crépe quanto più è possibile larghe e sottili. A parte, tritate la cipollina e rosolatela in poco olio, aggiungendo un trito di pollo, spinaci e funghi.

Rivoltate il tutto dolcemente un paio di volte; poi bagnatelo con la salsa di soia (o con altrettanto brodo ottenuto sciogliendo un pezzetto di dado nella metà dell'acqua che sarebbe stata necessaria), spargetevi dello zenzero grattugiato e un cucchiaino di zucchero.

Quando il composto sarà cotto, spargetevi un velo d'amido, per legarlo; poi, spento il fuoco, fatelo intiepidire. Distribuite questo ripieno nelle crépe preparate all'inizio; chiudetele come buste e fermatele con uno stecchino. Friggete i fagottini in abbondante olio di semi bollente. Serviteli caldi in piccoli piatti, affiancando a ogni porzione uno spicchio di limone e una nocciola di senape.


Noccioline di riso
Ingredienti: 300 g di riso, un pezzetto di radice di zenzero, 4 cucchiai di semi di sesamo

In un tegame, mescolate due cucchiaini di sale e due cucchiai d'olio. Mettete il recipiente sul fuoco e fate tostare il tutto, cospargendolo di zenzero grattugiato. Quando il soffritto inizierà a prendere colore, aggiungete il riso; fatelo saltare nell'unto per qualche istante; poi copritelo con un litro d'acqua bollente e fatelo cuocere.

Trascorsi venti minuti, spegnete il fuoco e lasciate mantecare il tutto; poi, prendendolo a piccole porzioni, ricavate dal riso delle palline delle dimensioni di noci e arrotolatele con cura tra i palmi.

Man mano che saranno pronte, rotolate le palline sui semi di sesamo che avrete avuto cura di spargere su di un foglio di carta. Poi disponetele ben affiancate su di un vassoio (se preferite, dentro pirottine di carta) e servite.

Photo Gallery