Antipasto alla Orly - Aragosta

Antipasto_alla_OrlyAntipasto alla Orly

Ingredienti per 4/6 :


1 piccola aragosta
un mazzetto di odori
pompelmi rosa
120 g di insalatina da taglio
2 bicchiere d'olio d'oliva
50 g di rucola
1 cuore di sedano bianco
1 limone
50 gr di olive farcite
sale e pepe

Preparazione:

Lessate l'aragosta ben legata facendola bollire a gran fiamma per 40 minuti in acqua salata con gli aromi; fatela raffreddare nell'acqua di cottura; poi sgocciolatela e slegatela.

Poggiatela sul piano di lavoro e incidetela lungo il ventre, con un taglio centrale. Allargato il taglio, prelevatene tutta la polpa e spezzettatela. Raccogliete la polpa spezzettata in quattro o sei piccoli piatti, allargandola su di in letto di insalatina e rucola.

Sistemate sull'aragosta i pompelmi, sbucciati "a vivo" e tagliati a dadini, il sedano affettato sottilmente e le olive tagliate ad anelli: il tutto a strati sovrapposti, di diametro via via sempre minore.

Preparate, a questo punto, una salsa, mescolando l'olio, il succo e la buccia del limone finemente grattugiata, sale e pepe; distribuitela sulle porzioni d'antipasto e servite.


Note - Consigli - Varianti :

L'aragosta si può considerare una delle regine della tavola. Dal punto di vista culinario un'aragosta non sono tutte uguali, poiché è fondamentale il mare in cui è stata pescata che ne caratterizza il sapore.

Le aragoste migliori sono quelle che vivono in mari ricchi di plancton e di alghe, hanno una polpa tenera e delicata del crostaceo le migliori aragoste del Mediterraneo si pescano nei mari del Nord della Sardegna.

Viene commercializzata sia viva che congelata, ma, i migliori risultati si ottengono quando la si cucina intera, previa risciacquatura sotto acqua corrente, mettendola ancora viva in una pentola con acqua bollente. il tempo di bollitura varia dai 10 ai 15 minuti circa.

Ha una carne delicatissima e dolce che può venire consumata in vari modi: bollita o al naturale, preferibilmente condita con succo di limone e/o con aceto.

le uova dell’aragosta del Mediterraneo sono deliziose. Protette sotto l’addome degli esemplari femmina, le uova, di colore rosso, vengono spesso scartate perché ritenute non commestibili.
Buttarle significherebbe sprecare una delle parti più prelibate: mescolate con poca maionese, danno vita a una squisita salsina d’accompagnamento.

Photo Gallery