Artigianato in Sardegna

icona_mestieriGli Intrecciati
Il giunco viene lavorato soprattutto nelle zone intorno agli stagni di Cabras e Santa Giusta. In Planargia e in Barbagia si intrecciano arbusti di asfodelo, mentre lungo le coste del Sassarese, a Castelsardo, Sennori e Sorso, si utilizzano le fibre ricavate dalla palma nana.

Il Legno
Le cassepanche intagliate vengono fatte nel Montiferru, in Barbagia e nel Nuorese, in particolare a Tonara, Orani e Orosei. Le famose maschere dei Mamuthones, dei Merdules e dei Su Bundu sono realizzate da maestri intagliatori che operano a Macomer, Mamoiada, Ottana e Orani, nel Nuorese.

La Tessitura
Caratteristica di ogni zona dell'isola, la tessitura praticata con particolare maestria nel Nuorese, nella zona del Goceano (a Nule, Benetutti e Bono, in provincia di Sassari), in Gallura e in molte zone della Barbagia.

L'Oreficeria
La maggiore concentrazione di artigiani dediti all'arte orafa tradizionale sarda si registra a Cagliari, Sassari e nel Nuorese, a Bosa, (Mena e, soprattutto, Dorgali.