Artigianato in Campania


La Ceramica
Gli artigiani che continuano la produzione delle porcellane di Capodimonte operano tutti nell'area napoletana. A Vietri sul Mare si creano variopinte ceramiche di consumo, mentre Cava de' Tirreni è specializzata nelle piastrelle decorate a mano.
A San Lorenzello e Cerreto Sannita, in provincia di Benevento, si producono oggetti di ispirazione settecentesca.

La Carta di Amalfi
La produzione di carta a mano, sviluppatasi ad Amalfi nel XII secolo, si perpetua in un limitato numero di piccole cartiere operanti in città e nei dintorni.

La Tessitura
Per volontà di Ferdinando IV, l'arte della tessitura si è sviluppata nel Settecento nella colonia di San Leucio, da lui fondata in provincia di Benevento.

Il Presepe napoletano
Quello dei presepi è un artigianato prettamente napoletano che ha il suo epicentro nel cuore di Napoli, in via San Gregorio Armeno, a pochi passi da Santa Chiara.

I Merletti
La lavorazione dei merletti, tipica delle località costiere, è tuttora florida soprattutto nell'isola di Procida. A Santa Paolina invece, si creano ancora splendidi pizzi al tombolo.

Il Corallo
Artigiani del corallo e dei cammei, incisori, orefici e incastonatori sono concentrati nell'area di Torre del Greco, in provincia di Napoli.