6 ) itinerario di Venezia

6° itinerario : Le isole amate dalla letteratura.
Nelle tiepide giornate primaverili, ma anche in piena estate, un giro alle isole della laguna è senz'altro un'occasione per godersi panorami indimenticabili.

Partendo da Piazza San Marco con una barca pubblica o privata, la prima tappa è consigliata agli amanti delle stazioni balneari: il Lido di Venezia con le sue bellissime spiagge, sfondo del capolavoro di Thomas Mann ripreso dal regista Lucchino Visconti nel film "Morte a Venezia". Non a caso il Lido è la sede del Festival del buranoCinema, una delle glorie di Venezia oltre la Biennale.

La tappa successiva è una delle più pittoresche isole della laguna: Burano, con le sue coloratissime case di pescatori che ispirarono così pittori di tutti i tempi.

La vita della gente ruota attorno alla via principale popolata di negozietti che vendono i famosi merletti dell'isola, capolavori artigiani riconosciuti a livello mondiale, interrotti da trattorie dove è d'obbligo degustare il pesce.

Dà lì in un attimo si raggiunge l'isola di Torcello, la culla della civiltà lagunare. Nata prima ancora di Venezia, nel 638, vanta una delle più belle ed antiche cattedrali bizantine ancora esistenti, Santa Maria Assunta con i suoi meravigliosi mosaici interni: una tappa obbligatoria per gli amanti dell'arte.

muranoL'isola successiva,invece, ci riavvicina a Venezia sia per la sua ubicazione, sia per il suo aspetto che la fa assomigliare ad una piccola Venezia con il suo Canal Grande ed i suoi sontuosi Palazzi: è Murano, da secoli famosa per l'ineguagliabile abilità dei suoi maestri vetrai.

Oggi niente è cambiato: è ancora lì che sono concentrate tutte le vetrerie di Venezia , come stabilito già alla fine del XIII secolo dal Doge, il quale temeva per le conseguenze che eventuali incendi nelle botteghe avrebbero avuto in Venezia.

Venezia, infatti, è interamente costruita in legno: i pali delle fondazioni e le travi sotto i tetti delle case.

Le più belle e famose fornaci si raggiungono da due punti dell'isola: dal Faro e dalla Fondamenta Navagero.

museo-del-vetro-di-muranoInoltre, uno dei suoi palazzi più belli ospita il Museo del Vetro, mentre a qualche metro sorge un piccolo gioiello di architettura romanico-bizantina: la chiesa di Santa Maria e Donato, contemporanea alla Basilica di San Marco, con lo splendido ricamo della sua abside che dà sul canale e la bellezza dei suoi pavimenti interni.

Di ritorno verso Venezia, accanto a Murano l'occhio non può mancare di soffermarsi su quest'insolita isola con cipressi: San Michele, cimitero della città fin dal XIX secolo, ultima dimora di uomini celebri ed innamorati di questa città unica al mondo, come Stravinsky, Dyaghilev, Ezra Pound.

Photo Gallery