Percorso 7 ) Al Lago del Mortirolo

val_camonicaIl frequentato Lago del Mortirolo (1779 m) è un bel bacino tondeggiante tra i pascoli e i rododendri ai piedi nord-orientali della Cima Verda, non lontano dal celebre passo omonimo.

Vi si arriva molto facilmente, in una ventina di minuti, scendendo a piedi con una sterrata che esce sulla sinistra dalla strada asfaltata, poco prima del passo, nel tratto pianeggiante, vicino a un agriturismo.

Si parcheggia negli esigui slarghi ai bordi della strada, nei pressi del bivio.
E' possibile raggiungere in auto il ristoro ai bordi del lago, ma la strada è stretta e disagevole.

Vediamo qui però una meno banale passeggiata circolare che lo raggiunge partendo dalla chiesetta di S. Giacomo, sulle orme di un gradevole percorso che celebra la "Resistenza", così combattuta su questi monti.

val_camonicaSegnaletica: n° 23 segni tricolori dei "Sentieri della Resistenza".
Difficoltà: nessuna.
Dislivello: meno di cento metri.
Periodo consigliato: maggio - novembre.
Tempi: 0,45/1 al lago; circa 1,45/2,15 il giro completo.
Parcheggio: nel piazzale sotto la chiesetta, a lato dell'Albergo Basso


Da Monno, seguendo la chiara segnaletica, si sale in auto verso il Passo del Mortirolo, sino alla chiesetta in pietra di S. Giacomo (a quota 1700, a pochi metri dalla strada asfaltata, appena sopra l'albergo omonimo, parcheggio poco prima).

A lato della chiesa si esce a sinistra dalla carrozzabile, imboccando una stradina segnalata con le frecce tricolori del "Sentiero della Resistenza n° 23 – brigata Schivardi-Tosetti". Con leggera discesa si supera un rivolo d'acqua con alcuni saliscendi, ma con scarsi dislivelli, si fiancheggiano prati e cascine piedi della Cima Verda, con bella vista sulla conca bassa del Mortirolo.

Prestando attenzione alle frecce col tricolore si esce poi dalla strada principale per rimontare più ripidamente una mulattiera sulla destra, che porta al la (1779 m – ore 0,45/1) in un piacevole ambiente alpino tra larici e rododendri Per meglio esplorare il bacino è facile passeggiare attorno alle sue sponde Volendo invece subito proseguire l'itinerario, si passa accanto al rifugio Antonioli alle cui spalle s'imbocca la sconnessa sterrata che sale sino alla strada asfaltata del passo, con bellissimi scorci panoramici sul verde bacino e gruppo dell'Adamello.

Toccato l'asfalto si segue la carrozzabile sulla destra scendendo dapprima all'albergo Alto e quindi al punto di partenza presso chiesetta (ore 1,45-2,15) affiancando prima l'albergo Belvedere e con negli occhi l'incantevole paesaggio di tutto il Mortirolo e dei monti che lo attorniano.

Photo Gallery