Percorso 10 ) Vezza - Grano - Cormignano - Belvedere

val_camonicaSemplice e gradevole passeggiata particolarmente indicata per la tarda primavera e l'autunno, tra bei prati dalle ricche fioriture, interessanti insediamenti abitativi contadini con antiche case e baite. Notevole il panorama sul gruppo del Baitone, Calotta e Orobie.


Segnaletica: assente, ma il percorso è facile da individuare.
Difficoltà: nessuna. 225 m da Grano, 379 m da Vezza.
Periodo consigliato: maggio - novembre.
Tempi: ore 45/60 minuti da Grano, circa un'ora e un quarto da Vezza.
Parcheggio: a Vezza nei parcheggi attorno al centro oppure a Grano.


val_camonicaDa Vezza d'Oglio (1080 m) si raggiunge la sua frazione di Grano in auto e si parcheggia all'inizio del piccolo villaggio o poco sopra al termine della ripida salita; naturalmente si può giungere sin qui anche a piedi, in una mezzoretta, lungo la stessa carrozzabile.

Da Grano (1234 m) s'imbocca la strada principale le sale verso la Val Grande. Al termine della marcata salita, presso una fontana con bella vista sulla Val Grande, si abbandona la stradicciola pianeggiante che entra nella vallata per seguire quella che rimonta a sinistra.

Dopo una breve salita si sbuca a Cormignano (1390 m) minuscola frazione con antiche case con ballatoi di legno (alcune però in rovina), fontane e una piccola chiesetta tra bei prati (circa venti minuti).
Superati gli ultimi edifici si prosegue la mulattiera semi pianeggiante verso sinistra, evitando la nuova strada forestale che sale più ripidamente a destra.

val_camonicaSi raggiungono le "Cascine di Giacomo" tra panoramici prati fioriti; lungo il percorso, guardando in alto a destra, s'intravede un grande e spettacolare roccolo. Con moderata salita si attraversa una scura pecceta e quindi si trascurano le deviazioni che portano a cascine private, salendo un po' ripidamente, per sbucare in breve ai grandi prati di Plazlonch, con spettacolari viste sulla Concarena e le Orobie a sud ovest, sulla zona del Tonale ad est e sulle vette del Salimmo, della Calotta, del Baitone e dell'Aviolo a sud.

Seguendo la traccia in piano nel prato, si passa davanti e due baite, si entra in una fitta abetaia e ben presto si esce in un altro prato con cascina e graziosa fontanella, noto come "Belvedere" (1459 m – 45/60 minuti) che mantiene davvero fede al suo nome.

Il ritorno si può variare seguendo una ripida scorciatoia che scende a destra (sud) tra Plazlonch e Cascina di Giacomo, sino a Grano; oppure utilizzando una scoscesa mulattiera acciottolata (con segnavia bianchi e blu) che scende appena sotto la chiesetta di Cormignano. Tutto il percorso è costellato da numerosi crocifissi e santelle.

Photo Gallery