Rifugio Maria e Franco

rifugio_mariaAccessi :
Case V.Paghera 5h
Isola di Saviore 5h
Malga Bissina 3h

Gestione: Giacomo Massussi , Tel rifugio: 0364634372
Apertura: dal 20/6 al 20/9

Accesso
Gli accessi bresciani al Rifugio Maria e Franco sono faticosi, ma molto interessanti: per chi non abbia un grosso allenamento si consiglia senz'altro di partire da Malga Bissina, in Val Daone (deviazione a Pieve di Bono sulla SS 237 per Tione).

L'accesso dalla Val Dois (auto in Val Paghera di Ceto) è solitario e selvaggio, si svolge prevalentemente in fondo valle.

L'accesso da Isola di Saviore, anche se un po' lungo, è quello paesaggisticamente più interessante, soprattutto se si parte al mattino presto di una giornata serena.

rifugio_mariaDa vedere
Il Rifugio Maria e Franco è il più alto in provincia (tra quelli raggiungibili a piedi) ed è collocato in un ambiente, quello del Passo Dernal, aspro, selvaggio ed affascinante.

L'ambiente è spartano, ma il rifugio è occasione di sperimentazione tecnologica, infatti è dotato di un sistema fotovoltaico di produzione elettrica monitorato per via telematica dodici mesi all'anno (realizzato dalla ASM di Brescia).


rifugio_mariaPresto sarà altresì installato un sistema eolico di produzione di energia elettrica, integrato con quello esistente. I problemi tecnici connessi sono rilevanti, considerando che negli inverni con abbondanti precipitazioni, sono stati misurati (dal gestore) oltre 15 metri di coltre nevosa.

Dal rifugio distano poco più di un'ora le fortificazioni risalenti alla grande guerra poste nei pressi del Passo di Campo (2296 m slm, 1h 20' dal rifugio).

I dintorni del passo costituiscono anche una interessante area naturalistica, in quanto il terreno rappresenta un'isola calcarea nella circostante massa
dioritico-tonalitica del Monte Re di Castello.

rifugio_maria_francoAscensioni
Dal rifugio è possibile effettuare numerose escursioni molto affascinanti dal punto di vista paesaggistico, oltre a rappresentare la base di partenza ideale per arrampicate nel Gruppo del Tredenus.

La salita al Re di Castello (2889 m slm, 1h 30' dal rifugio) è poco impegnativa, ma assai interessante per il panorama a 360 gradi che si gode dalla vetta. Da effettuare in stagione avanzata.

Dal Rifugio Maria e Franco si può raggiungere il Bivacco CAI Marcherio (2590 m slm, 2h 30' dal rifugio). L'itinerario è raccomandabile dal punto di vista paesaggistico (solo per escursionisti esperti).



Numeri e gestioni possono cambiare nel tempo.. Informatevi sempre prima di partire, al rifugio o all'ente turistico della zona.

Photo Gallery