1 percorso) CRETA E L'ASSE DI CUORI

asse1 Se c'è un luogo caro al CUORE di tutti i Soresinesi, questo è il Santuario di Ariadello, da tempo immemorabile legato alla devozione per un'antica immagine della Madonna, ritenuta miracolosa e identificato da molti con tradizionel scampagnate e momenti conviviali.

La sua costruzione fu iniziata nel 1663, a testimonianza della restituzione dell'udito e della parola alla figlia sordomuta del marchese Garbò, mentre stava offrendo un mazzolino di fiori ali' immagine della Madonna.

Ogni seconda domenica di Maggio, si ricorda e si festeggia l'evento miracoloso con celebrazione sacre e con una tradizionale fiera paesana.. Pedalando lungo via Lazzaretto, si percorre un tratto della pista ciclabile delle Città Murate e dopo 500 metri raggiungiamo la Cappelletta volitiva della" Madonnina della Rosa ".

Lasciando sulla sinistra la cascina Viole, la cascina Rosario e la cascina Mares, fiancheggiamo per un buon tratto la Roggia Cavallina e giungiamo al Santuario di Ariadello. Nei pressi del Santuario ci sono numerose risorgive di acque limpide, incanalate in appositi cavi.

E' quindi interessante osservare la vegetazione e la piccola fauna che prolifica in questo meraviglioso ambiente. La fermata è d'obbligo e, chi lo desidera,può visitare la chiesetta per ammirare l'immagine venerata della Madonna con bambino, pregevoli tele e, particolare interessante, i numerosi ex voto, testimonianza ed espressione di antica arte popolare.

asse2Proseguendo per il sentiero, dirimpetto al prato del Santuario, costeggiando il canale artificiale in direzione nord-est ci avviciniamo alla località chiamata " Tombe Morte ".


Le " Tombe Morte " sono una meta frequentatissima da giovani e meno giovani, per chi vuol pescare, fare un pic-nic, prendere la tintarella, portare a spasso il cane, respirare aria ossigenata dalla abbondante vegetazione e purificata dallo scorrere dei molteplici corsi d'acqua.


Svoltando a sinistra per il canale Vacchelli che, i più preparati ciclisticamente parlando, sanno portare sino a Crema, arriviamo alla cascina del Castelletto. Percorriamo ora la strada comunale verso Trigolo che superiamo in direzione Moscone. Per strade di campagna se transitabili o per la comunale, in 10 minuti ritorniamo davanti al piazzale della scuola.

Photo Gallery