Furto a Casalbuttano

Furto a Casalbuttano, in manette i ladri di rame lun 25 luglio 2011 CASALBUTTANO
Stavolta li hanno presi. Dopo mesi di continue scorribande, con furti in cimiteri, nelle industrie e persino lungo le linee ferroviarie, i ladri di rame sono finiti in manette.

O meglio: i carabinieri hanno arrestato cinque elementi di una banda, solo una delle tante che si muovono armate di tronchese in tutto il Nord Italia, che stava rubando leghe e metallo nella ex Tintotex di Casalbuttano.

Il blitz dell’Arma è storia dell’altro ieri e in cella, a conferma di come arrivino quasi esclusivamente dall’est gli specialisti di quel tipo di incursioni, sono stati tradotti cinque romeni: quattro, parenti fra loro, sono risultati residenti a Pontoglio, nel Bresciano, e uno, ritenuto dagli inquirenti il basista locale, a Casalmorano.

A consentire l’operazione, conclusa dai militari del comando locale con l’appoggio del Nucleo Radiomobile della compagnia, il sospetto e la conseguente intuizione di uno degli investigatori della stazione: intorno alle 14.30 della domenica, notando uno straniero in bicicletta lungo la sterrata che conduce alla ditta, ha deciso di fermarlo e identificarlo.

Risultato pregiudicato per furto, è stato interrogato. E messo alle strette ha confessato: «Si, stavo rubando rame, ci sono quattro miei complici ancora all’interno».

Di cremonaonline.it

Photo Gallery