Casalbuttano, muore centauro

centauro_incidenteCasalbuttano, muore centauro 21enne
( sab 30 luglio 2011)

Automobilista salvo dal rogo della vettura
CASALBUTTANO — Aveva solo 21 anni Carlo Alberto Pedroni di Robecco. La sua vita si è spezzata sabato pomeriggio poco dopo le 14, mentre era in sella alla sua moto Aprilia 1000, sull’asfalto rovente della provinciale che collega Casalbuttano a Cignone.


E’ rimasto vittima di uno spaventoso incidente frontale con una Opel Corsa condotta da M.S. di 34 anni, residente a Soresina, in prossimità della cascina Convento.

Uno schianto tremendo, che purtroppo al 21enne non ha lasciato scampo. La ricostruzione dello schianto è tuttora al vaglio degli agenti della polizia stradale di Crema che hanno eseguito i rilievi, ma stando alla testimonianza resa dal guidatore dell’auto e ai primi riscontri tecnici effettuati sul posto, la dinamica avrebbe pochi dubbi da sciogliere.

Il giovane centauro, proveniente da Cignone, nell’imboccare la curva che immette sul rettilineo per Casalbuttano, avrebbe perso all’improvviso il controllo del potente mezzo invadendo l’altra corsia di marcia proprio nel momento in cui da Casalbuttano stava sopraggiungendo la Opel Corsa.

Il 34enne alla guida se l’è praticamente trovato di fronte, avrebbe tentato una manovra disperata per evitare la collisione portandosi sul margine destro della carreggiata, ma l’impatto, micidiale, è stato inevitabile. Entrambi i mezzi si sono incendiati e la moto, praticamente disintegrata.

Di cremonaonline.it

Photo Gallery