2 ) Musei in Lombardia

MUSEO STORICO ETNOGRAFICO NATURALISTICO E MINERALOGICO DELLA VALMALENCO
piazza Santi Giacomo e Filippo, Chiesa in Valmalenco (Sondrio). Tel: 0342 451150 (Azienda di Promozione Turistica).
A Chiesa in Valmalenco Gli amanti della montagna possono ritrovarla nei suoi aspetti nel Museo Storico Etnografico Naturalistico e Mineralogico della Valmalenco che si trova a Chiesa in Valmalenco (Sondrio): flora, fauna e minerali vallivi, fotografie e documenti sull'alpinismo nella zona e la ricostruzione della vita contadina quotidiana e di lavoro attraverso l'esposizione di utensili e attrezzi.


MUSEO DELLA DONNA
via Mazzucchelli 2, frazione di Ciliverghe, Mazzano (Brescia). Tel: 030 2120975.
E un universo in rosa il Museo della Donna che si trova a Mazzano (Brescia), in frazione Ciliverghe: espone indumenti, cappellini, borse, biancheria intima e di casa, bambole, giocattoli, strumenti per il lavoro della massaia e molte fotografie e incisioni di varie epoche.


MUSEO DELLA CULTURA POPOLARE PADANA
chiostro degli Abati, piazza Teofilo Folengo 23, San Benedetto Po (Mantova). Tel: 0376 623036.
Il Museo della Cultura Popolare Padana di San Benedetto Po è ospitato dall'antica abbazia di San Benedetto in Polirone, ristrutturata nel Cinquecento. Vi sono raccolte testimonianze diverse del mondo popolare riguardanti il lavoro, l'artigianato, la navigazione fluviale e la vita quotidiana. C'è anche una bella collezione di burattini e marionette.


MUSEO DEL GIOCATTOLO G. SUPERTI FURGA
Sezione del Museo Civico, piazza Gramsci, Canneto sull'Oglio (Mantova).
Tel: 0376 71700 (bisogna rivolgersi al Comune) oppure Tel: 0376 70671 (Biblioteca Comunale).
Questione di specializzazioni: a Canneto sull'Oglio, già nel XIX secolo si sviluppò la produzione di passatempo per bambini.Tutte cose che oggi si possono ritrovare al Museo del Giocattolo G. Superti Furga, dove è raccolto un vasto campionario di bambole e altri balocchi. Una sala intera è dedicata ai cavalli a dondolo.


MUSEO DELLA STAMPA
via Lanfranco 8, Soncino (Cremona). Tel: 0374 83171.
Il Museo della Stampa di Soncino (Cremona) ha sede nella Casa della Stamperia, del XV sec., che si ritiene fosse la tipografia ebraica della famiglia Nathan, alla quale si deve la prima Bibbia ebraica del 1488.
Vi si conservano incunabuli e libri preziosi, torchi e cassettiere per i diversi caratteri a testimoniare come si preparavano i libri nel passato.


MUSEO LOMBARDO DI STORIA DELL'AGRICOLTURA e MUSEO DEL PANE
piazza Bolognini 2, Sant'Angelo Lodigiano (Lodi). Tel: 0371 211140.
Nel Museo Lombardo di Storia dell'Agricoltura e Museo del Pane di Sant'Angelo Lodigiano (Lodi) si racconta il ciclo della coltivazione e della lavorazione del grano dal passato a oggi, con un gran numero di attrezzi usati in campagna. Sono presentati inoltre vari tipi di pane di tutte le regioni italiane e del mondo.


MUSEO DELLA CALZATURA P. BERTOLINI
Palazzo Crespi, corso Cavour 82, Vigevano (Pavia). Tel: 0381 690370 (bisogna rivolgersi a Vigevano Promotions).
Vigevano è il principale centro calzaturiero italiano. Un'attività, già in pieno sviluppo nell'Ottocento, testimoniata dal Museo della Calzatura P. Bertolini. Oltre agli attrezzi da lavoro, sono esposte calzature di varie epoche, per lo più appartenute a personaggi famosi, da Beatrice d'Este a Mussolini, al papa Paolo vI.


MUSEO DEL FALEGNAME T. SANA
via A. Moro 6, Almenno San Bartolomeo (Bergamo).Tel: 035 554411.
Nel Museo del Falegname T. Sana di Almenno San Bartolomeo (Bergamo) sono illustrati i 12 mestieri legati a una delle più antiche attività dell'uomo, la lavorazione del legno: falegname, intagliatore, tornitore, modellista, bottaio, carraio, gabbiaio, zoccolaio, seggiolaio, maestro d'ascia, intarsiatore, liutaio.


MUSEO INTERNAZIONALE DELLA CROCE ROSSA
via Garibaldi 50, Castiglione delle Stiviere (Mantova). Tel: 0376 638505.
Le origini e lo sviluppo della Croce Rossa sono documentate nel Museo Internazionale della Croce Rossa di Castiglione delle Stiviere (Mantova), che espone antiche lettighe, mezzi di trasporto e ferri chirurgici usati in particolare nelle due guerre mondiali.


MUSEO DEL PRESEPIO
Via XXV Aprile 179, località Brembo, Dalmine (Bergamo). Tel: 035 563383.
Dalmine ospita nel Museo del Presepio una collezione di presepi italiani e del mondo: oltre 800 esemplari di ogni dimensione e realizzati con i materiali più vari: in legno, in ceramica, in madreperla, in ferro fuso.
Il più imponente è un presepio napoletano del Settecento, il più piccolo un presepio realizzato in un guscio di pistacchio. E c'è pure un presepio elettronico.



Photo Gallery