Funghi - Mazza di tamburo

fungo_mazza_di_tamburoMACROLEPIOTA PROCERA
Mazza di tamburo - Commestibile - Ottimo

È la "mazza di tamburo", fungo conosciuto per la sua taglia, il suo portamento, alto su un gambo lungo e sottile e cavo a maturazione, e per essere molto apprezzato in cucina.

È forse il più elegante tra i funghi autunnali. Il nome così originale gli è stato attribuito per il suo portamento da giovane, quando appare con il cappello chiuso a forma di uovo, trattenuto al gambo da quello che poi apparirà come un evidente anello.

Il diametro del cappello può raggiungere, a piena maturazione, i trenta centimetri, misura che raggiunge anche in altezza. Le lamelle sono abbastanza fitte, ben evidenti e di colore bianco avorio.

Il cappello appare ricoperto di evidenti squame brune, quasi delle scandole sparse qua e là a spiovere disposte in modo circolare.

Lo si trova tra l'erba al limitare dei boschi o su prati abbandonati, ma anche nel bosco e alle alte quote, sulle praterie alpine.

I buongustai lo apprezzano, per il suo gusto particolare, consumato impanato come una cotoletta alla milanese, ma anche alla griglia o cotto al forno, dopo aver eliminato il gambo che risulta piuttosto legnoso.

In dialetto è conosciuto come Fons de gamba longa

Photo Gallery