Funghi - Laricino

fungo_suillusSUILLUS GREVILLEI (anche BOLETUS ELEGANS)
Laricino - Commestibile - Discreto

Anche questa specie, il Laricino, da sempre associata alla famiglia dei porcini, è commestibile, anche se non da tutti apprezzata per via del fatto che anche dopo cottura si presenta un po' viscido al palato, benché apprezzabile al gusto.

È un fungo che cresce su ogni tipo di terreno, purché sia presente il Larice, albero indispensabile alla sua presenza, del quale può quindi essere definito simbionte esclusivo.

Lo potremo trovare spesso, anche molto numeroso, tra il verde e gli aghi alla base e nei dintorni di queste magnifiche piante, fino alle quote più elevate.

Caratteristica della specie è la notevole viscosità, specialmente con tempo umido, e il colore del cappello, che va dal giallo scuro all'arancio – bruno.

I tubuli negli esemplari giovani si presentano nascosti da una cuticola, che crescendo si stacca andando a formare una sorta di anello sul gambo; essi hanno dapprima una colorazione gialla, che con la maturazione diviene sempre più scura e porosa.

Anche la carne del laricino è gialla, e diviene leggermente più intensa al taglio, assumendo una colorazione che tende al bruno rosato. Lo possiamo trovare dalla primavera fino al tardo autunno.

In dialetto è conosciuto come Laresì

Photo Gallery