Gotico - LA SCOPERTA DELLA LUCE

duomo_orvietoLA SCOPERTA DELLA LUCE Con la definizione di Gotico si comprende il periodo storico che va dal XIII secolo alla fine del XIV.

L'architettura gotica trovò le sue origini nell'Ile de France, dove l'attività dei costruttori si svolse soprattutto in due direzioni: quella delle cattedrali e quella dei castelli e delle grandi opere di difesa.

Segno di fede genuina e di ostentata ricchezza, alla cui costruzione partecipa tutto il popolo con impegno personale, le grandi cattedrali sono state realizzate in forme ardite.

Questo grazie a un'innovazione strutturale: la volta a crociera con nervature portanti.

I costruttori gotici riuscirono a convogliare i carichi delle grandi coperture lungo linee di forza predisposte, e a scaricarli in punti prefissati grazie all'uso dell'arco acuto.

Questo, infatti, consentiva di sostituire alla copertura monolitica una serie di nervature portanti, sopra le quali venivano appoggiate le vele delle volte, costituite da pannelli leggeri.

Fu così possibile sostituire al muro continuo una serie di pilastri, capaci di creare all'interno una grande spazialità, ed eliminare la massa muraria tipica del Romanico: aprendo grandi finestre, in genere diaframmate da vetrate multicolori.

Attraverso queste, lo spazio della cattedrale gotica veniva inondato da una luce continua.

Photo Gallery