La città - Un palcoscenico

piazza_duomo_siracusaLa città? Un palcoscenico Pur restando fondamentale il linguaggio classicistico, ogni artista rivendica istanze di fantasia e di liberazione mentale contro le convenzioni dei canoni formalistici.

Questa molteplicità di pensieri viene rispecchiata dal punto di vista pratico nella grande varietà di edifici religiosi, pubblici e privati.

Resta però un elemento comune: l'effetto scenografico nella progettazione di piazze e strutture urbane. Questo è il motivo per cui il Barocco si diffonde in Italia in numerose correnti locali, che creano il caratteristico e vivace volto della penisola.

L'esempio forse più significativo è Noto (Siracusa): una città che, nonostante il degrado in cui versa, è ancora suggestiva come un tempo. L'intersecarsi della strade offre visuali che mutano a ogni angolo. Il calcare dorato degli edifici è stato lavorato con una decorazione preziosa.

Asse portante della città è corso Vittorio Emanuele, lungo il quale si aprono tre piazze e si snoda un susseguirsi di edifici particolari: la chiesa di San Francesco all'Immacolata che si alza sopra una scalinata, Santa Chiara, il municipio.

Da notare però che l'attuale città è un rifacimento settecentesco dell'antica Noto, annientata da un terremoto del 1693. In Puglia si ritrova un'esuberante fantasia decorativa, tipica del Barocco di questa zona. A Ostuni (Brindisi) la cattedrale, costruita scenograficamente sopra il colle più alto, ha una particolare facciata convessa sulla quale si aprono tre portali e altrettanti rosoni.

Photo Gallery